Ciao Alessandro – Sarai per sempre nel nostro cuore, vola in un mondo migliore di questo.

Anche il Calcio Sardo in Lutto, Alessandro Diana 19enne morto in un incidente stradale, ragazzo speciale con un grande senso civico, era amato da tutti.

 

PABILLONIS.  Un manto pesante di lutto travolge il paese, giovedì sera la comunità di Pabillonis con l’arrivo in tutte le case della notizia della tragica morte di Alessandro Diana, il 19enne deceduto in un terribile incidente occorsogli giovedì pomeriggio mentre prestava servizio con la protezione civile, è rimasto vittima del terribile incidente avvenuto sulla provinciale 69, che collega Sardara con Pabillonis. Il giovane, un volontario della protezione civile, viaggiava a bordo di un Defender, guidato da una donna che, per causa ancora in corso di accertamento, è uscito fuori strada ribaltandosi più volte e andando a finire la sua corsa in cunetta. I due erano in strada perché stavano andando a spegnere un incendio.

I vigili del fuoco, giunti sul posto, hanno estratto dalle lamiere la donna, trasportata in gravi condizioni all’ospedale Brotzu a bordo dell’elisoccorso. Per Alessandro purtroppo non c’è stato niente da fare. I rilievi sono a cura dei carabinieri di Villacidro.

Con queste parole lo ricordano parenti e amici, che raccontano di un «ragazzo veramente in gamba, educatissimo, dal cuore d’oro, pronto ad aiutare il prossimo», che mai aveva dato dispiaceri.

Gli occhi belli di Alessandro si sono chiusi a seguito del tragico incidente di giovedì pomeriggio, ma il suo ricordo resterà per sempre.  A lui e alla famiglia vanno tutto il nostro cordoglio e la nostra vicinanza».

Tutto Il Calcio Sardo, ma specialmente noi di Calciomercatofacile.it e Tuttocampo.it non abbiamo parole per descrivere questa enorme tragedia, che ci tocca da vicino e che ci fa ricordare quanto la vita sia dura.

Oggi alle 16.00 quando sarà celebrato il funerale – il paese osserverà il lutto cittadino, per ordinanza del sindaco. E il cordoglio è infinito, siamo vicini nel dolore.

 

Dedicato a te e alla tua famiglia:

“Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più dove erano, ma sono ovunque noi siamo. Da lassù aiuterai tua mamma, tuo papà, tuo fratello e i tuoi famigliari a superare questo enorme dolore, loro ti ameranno per sempre e tu sarai il loro angelo custode.”

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *