Coronavirus, come la pensano le società dilettantistiche della Sardegna? 4 chiacchiere con Stefano Siddi DS dell’ ASD Pirri

4 chiacchiere con Stefano Siddi direttore sportivo del Pirri calcio.

1. Ciao Stefano, domanda di rito, riprendere o Annullare i campionati, qual’è la scelta giusta?

Il sogno sarebbe quello di riprendere, ciò significherebbe la fine di un incubo ma se così non fosse, 3/4 del campionato si è giocato e bisogna dar merito a chi i successi gli ha conquistati dentro il rettangolo di gioco.
Ora però c’è da vincere la partita più difficile e importante fuori dal campo e dobbiamo farlo tutti assieme restando uniti.


2. La vostra società potrà continuare a partecipare ai futuri campionati? Vista la crisi economica che non risparmia nessuno.

Lo spero e lo speriamo vivamente per la gioia dei bambini, dei ragazzi, di tutti gli addetti ai lavori e della società;  perché la passione per questo sport è quello che ci accomuna.

3. Fa male stare lontano dal campo da gioco e senza il calcio?

Ovviamente male ma non lo metto neanche a paragone con ciò che stanno passando le persone che sono rimaste e stanno rimanendo senza i proprio cari.
Quello è stare veramente male.

4. Se i campionati verranno annullati, quali saranno le ripercussioni per la vostra società?

Purtroppo ci siamo trovati di fronte ad una situazione che nessuno si aspettava e solo col tempo si potrà capire come affrontarla nel miglior modo possibile. Sono e siamo sicuri che chi di dovere prenda la decisione più giusta, per la tutela degli atleti e per scontentare meno persone possibili.
Sono certo che anche i nostri partner e sponsor ci resteranno vicini come hanno sempre fatto e stanno facendo per tornare a coltivare la nostra più grande passione.

5. Cosa vi aspettate come aiuti da parte dello stato e della federazione?

Spero ci sia un aiuto concreto da parte dello Stato per le famiglie e per le aziende, la priorità sono loro.

In questo momento il mio pensiero va a tutte quelle persone che sono e saranno in difficoltà.

 

6. Tanti contagi anche in Sardegna, secondo voi quando potremo tornare a giocare?

Penso non ci siano più i presupposti per tornare a giocare, siamo davanti a un fenomeno irreale.
La salute prima di tutto!!!

7. Una sardegna già colpita da una forte crisi, secondo voi potremo rialzarci dopo questa disgrazia?

La Sardegna e il suo popolo si è sempre rialzata e anche questa volta ce la faremo!!!

Ciao Stefano ti ringraziamo per il tempo che hai dedicato, un in bocca al lupo

Crepi, a voi grazie.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *