CR Sardegna, Gianni Cadoni : << Ho difeso tutte le società Sarde e abbiamo ottenuto il massimo che si poteva chiedere

All’indomani del consiglio direttivo della LND che ha deliberato i criteri per concludere i campionati regionali dalla Eccellenza alla Seconda Categoria, saranno ora i Comitati regionali ad adattare i criteri stabiliti alle singole realtà.

Viste le numerose domande che i nostri utenti ci pongono tutti i giorni, lo staff di Calciomercatofacile.it ha fatto due chiacchiere con il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Gianni Cadoni.

Presidente, secondo noi, è stato fatto uno sforzo enorme per non lasciare indietro nessuno. Tutto il calcio Sardo dovrebbe essere soddisfatto dell’enorme risultato, ma siamo veramente vicini all’ ufficialità?
” Buonasera a tutti, si ci siamo, adesso la LND deciderà sui propri campionati basandosi sulle linee tracciate dal consiglio federale, che ricordo è  l’organo supremo del calcio italiano. Dopo il direttivo nazionale LND dello scorso 11 giugno  adesso si passerà a quello regionale del giorno 17 per le delibere regionali. Dopo questo passaggio avverrà la formale rettifica definitiva del nuovo consiglio federale fissato per il giorno  25 giugno.”
Se abbiamo capito bene, per tutti i campionati sardi ci sarà la promozione della prima in classifica e nessuna retrocessione. Solo in Eccellenza verrà fatta retrocedere l’ultima in classifica?
“È stato fatto uno sforzo enorme per salvare tutti e da parte mia ho combattuto per difendere il calcio dilettantistico sardo .
Non fatico a dire che verranno promosse tutte le prime in classifica e retrocederà l’ultima del campionato di eccellenza, mentre dalla promozione in giù ci sarà il blocco delle retrocessioni.”
Era impossibile accontentare tutte le società vista la situazione difficile ma, a differenza di quel che si dice, siete riusciti a non penalizzare nessuno.
” Non immaginate quanto sia stato complicato e quante inimicizie mi sia fatto per difendere queste posizioni e le società sarde. Sono soddisfatto. mi dispiace per il La Palma.”
Ci sono società che da seconde in classifica sarebbero volute salire di categoria ma con il blocco delle retrocessioni non ci saranno molti spazi per i ripescaggi?
“Probabilmente qualche ripescaggio ci sarà vista la grande crisi finanziaria del Paese e molte società saranno disposte a fondersi con altre per portare avanti progetti di sport e passione”
La ringraziamo per la grande disponibilità, pronti a ripartire più forti di prima, ricordiamo a tutti che già il fatto di ripartire dovrebbe essere di stimolo andare avanti senza mai fermarsi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *