RUBRICA “PUNTI DI VISTA”

Allenamento della forza per i Bambini e Adolescenti.
Perché è importante l’allenamento della forza (Contro resistenza)  nei bambini?
La forza tende ad aumentare con l’età e di pari passo con la massa muscolare.
Come sappiamo la forza è anche fortemente dipendente dal sistema nervoso centrale e occorre che il bambino abbia raggiunto la piena maturità nervosa per raggiungere picchi significativi di forza e potenza.
L’allenamento contro resistenza permette di migliorare la coordinazione inter- e intra- muscolare portando quindi ad un maggior reclutamento delle fibre e sinergia tra i vari gruppi muscolari e di conseguenza permettendo di avere dei guadagni di forza senza necessariamente migliorare la massa muscolare.
Se da una parte è vero che non ha quasi nessuna influenza sull’allungamento delle ossa può contribuire in ogni caso ad aumentarne lo spessore grazie alla maggior quantità di minerali nella matrice ossea, aumentandone quindi la robustezza.
Le linee guida suggeriscono che l’età prepuberale (prepuberale fino a 11 anni) sia quella maggiormente adatta a rafforzare le ossa tramite l’attività fisica.
Uno dei tanti benefici dell’ allenamento della forza nei bambini è proprio quello di migliorare la densità ossea.
E’ anche dimostrato che i bambini che hanno sviluppato sufficientemente la forza muscolare e le varie abilità motorie tendono ad affrontare le altre attività con più vigore ed energia rimanendo più propensi a continuare a svolgere attività fisica anche in età adulta.
Consigli e linee guida sull’allenamento contro resistenze
Cosi come per gli adulti anche l’allenamento per bambini e adolescenti necessitano di una programmazione ben precisa. Un ottimo piano di allenamento per i giovani prevede di prendere in considerazione le seguenti componenti:
–  Riscaldamento e defaticamento
– Scelta e ordine degli esercizi
– Intensità e volume
– Tempi di recupero
– Velocità d’esecuzione
– Frequenza d’allenamento
– Variazioni del programma d’allenamento
Quando iniziare l’allenamento contro resistenza?
Non esiste un’età minima per iniziare un allenamento contro resistenza.
Difatti anche bambini di 5-6 anni possono beneficiare degli effetti positivi di tale allenamento.
E’ consigliabile però che i bambini siano preparati psicologicamente e fisicamente a seguire le istruzioni di un istruttore(Prof.Motorio) altamente qualificato .
L’importanza di iniziare da piccoli
Durante la pubertà, avvengono due processi concomitanti: da un lato avviene la crescita muscolare (ovvero l’aumento delle dimensioni corporee), dall’altro la maturazione. La prima fa diminuire la forza relativa (con l’aumento di peso), la seconda la fa aumentare.
Un corretto allenamento fa sì che la seconda abbia effetti superiori alla prima, tale che la forza espressa non cali, ma anzi migliori con l’età.
Ricapitolando quindi ora sappiamo che…
• la forza può essere allenata anche in età prepuberale
• con un’intensità controllata le ossa non subiscono traumi ma migliorano in densità
• in età puberale la spinta ormonale raggiunge l’apice e c’è un consistente aumento muscolare
• l’età cronologica e biologica spesso non coincidono
• dall’adolescenza inoltrata (16-17 anni) in poi, la forza può essere allenata con le medesime metodiche valide per le persone adulte.
Applicazioni pratiche
Per non far pesare ai più giovani (psicologicamente) è consigliabile proporlo come un gioco. Possiamo utilizzare esercitazioni a corpo libero (anche salti e balzi), palle mediche, manubri, bilancieri ed elastici.
Raccomandazioni
Tali attività, soprattutto quando parliamo di bambini in eta prepuberale , debbano essere seguite da personale esperto e qualificato.
By Mario Rossi Istruttore qualificato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *